I motori aerei sono normalmente assistiti da una serie di sistemi complementari che devono garantire determinate prestazioni durante l’intero profilo di volo.

Tra questi sistemi il sistema di lubrificazione e di gestione del calore è il più importante in quanto:

1. Permette di smaltire il calore generato dai cuscinetti e nelle gearbox

2. Lubrificare i cuscinetti e Power and Accessory gear boxes.

L’attuale tendenza allo sviluppo di motori per aeromobili che consumano meno combustibile ha messo molta pressione sui requisiti di raffreddamento del sistema di lubrificazione a causa delle più elevate velocità, carichi e temperature nei motori. Questo è molto più vero per i motori ad elevato by-pass, a causa dell’integrazione di ingranaggi ad alta potenza (consentendo un elevato rapporto di by-pass) e generatori di avviatori ad alta potenza.

Per questo motivo il produttore di motori è alla continua ricerca di soluzioni innovative per i sistema di lubrificazione e di gestione del calore, che siano in grado di soddisfare i nuovi requisiti di raffreddamento e lubrificazione senza influire negativamente sul peso del motore o sui costi di manutenzione.

DEVILS – Development of intelligent oil system enablers for large VHBR engine oil lubrication and heat management systems – nell’ambito del programma CleanSky2 (topic leader Rolls-Royce) ha l’obiettivo generale di validare un nuovo concetto di sistema di lubrificazione a flusso variabile, tramite la progettazione di una pompa a flusso variabile controllata elettronicamente, che possa diventare il fulcro dei nuovi sistemi di lubrificazione per aeromobili ad alte prestazioni.

Un ulteriore obiettivo del progetto DEVILS è quello di studiare e convalidare innovativi algoritmi di prognostica e di monitoraggio del sistema, in modo da ridurre migliorare le performance del sistema in termini di sicurezza e affidabilità.

Il progetto intende raggiungere i seguenti obiettivi chiave:

  • Ridurre la quantità di olio necessaria per la lubrificazione del motore fino al 60%, riducendo così sia il consumo di petrolio e l’inquinamento atmosferico associato (attualmente il consumo medio di olio è di circa 0,3 l / h per motore). Questo obiettivo è ottenibile mediante l’introduzione dell’innovativo concetto di flusso variabile.
  • Sviluppare soluzioni innovative di rilevamento degli errori e monitoraggio del sistema di lubrificazione. Ciò consentirà una regolazione più accurata del flusso d’olio, la regolazione della temperatura e della pressione e l’attuazione della funzione prognostica che contribuisce a ridurre i costi operativi e di manutenzione (25%)
  • Ottimizzare l’architettura dei sistemi di lubrificazione, tenendo conto dell’introduzione di scambiatori di calore ad elevate prestazioni e riducendo la complessità e la massa dei componenti contribuendo così a ridurre le emissioni di SFC e di anidride carbonica (CO2).

Start typing and press Enter to search