Il velivolo C-27J Flying Test Bed, dimostratore tecnologico del programma europeo Clean Sky 2, ha concluso a Torino-Caselle la campagna di dimostrazione tecnologica REG IADP – Regional Integrated Aircraft Demonstration Platform.

La dimostrazione in volo porta a conclusione il ciclo di sviluppo tecnologico avviato 10 anni fa in ambito europeo con il coordinamento di Leonardo ed il coinvolgimento di un’importante filiera nazionale integrata con un ecosistema europeo altamente qualificato, con oltre 100 partner tra PMI, Centri di Ricerca, Università ed Industrie.

Il design unico dell’Adaptive Winglet è stato sviluppato dal CIRA, responsabile dell’attività, in collaborazione con Tecnam,  Umbra e Italsystem, per soddisfare i requisiti forniti da Leonardo per il futuro aereo regionale TP90. La sua particolarità è data dalla presenza di due superfici morphing mobili indipendenti, in grado di aumentare l’efficienza aerodinamica dell’ala controllando attivamente i carichi all’interfaccia dell’ala. ITALSYSTEM è stata responsabile dello sviluppo e della qualifica dei SW di controllo di tali superfici.

La movimentazione di queste particolari superfici avviene grazie ad avanzati attuatori elettromeccanici con unità locali di controllo digitale ed un flight control computer centrale che, a bordo del velivolo, agisce da supervisore verificando e regolando in tempo reale le prestazioni del sistema attivo di controllo e distribuzione del carico aerodinamico (Load Control & Alleviation) per ottimizzare l’assetto del velivolo, le prestazioni ed i consumi di combustibile nelle varie fasi del volo.

 

Start typing and press Enter to search