Il Progetto SWING (Smart WIng per Nuova Generazione di UAV ad uso civile) si propone di studiare materiali compositi, processi per materiali compositi, metodologie progettuali per strutture in composito, Sistemi d’attuazione e metodologie Health Monitoring (sia strutturale che per il sistema d’attuazione) da applicare per un velivolo UAV di futuro uso civile.
Il progetto (finanziato dal MISE) prevede il coinvolgimento di Italsystem con altre importanti aziende nazionali, al fine di migliorare il vantaggio precompetitivo dell’industria aerospaziale italiana nel crescente mercato dei velivoli a pilotaggio remoto.

Gli obiettivi di questo progetto sono:

1. Realizzare un dimostratore in materiale composito di un Cassone Alare di un UAV di riferimento e testarlo staticamente. Il target è il raggiungimento di un peso circa il 10% inferiore rispetto alla stessa geometria realizzata con materiali classici e un costo circa 5% inferiore rispetto alla stessa geometria realizzata con materiali classici.

La maggiore problematica nel conseguire tale obiettivo è la disponibilità di un database di ammissibili per materiali in composito da utilizzare nella progettazione; la qualifica del materiale è una barriera tecnologica se si vuole certificare un prodotto aeronautico civile. Il costo per superare tale barriera è molto elevato e di solito affrontabile solo dai grandi OEM aeronautici. Questo progetto punterà in primi a superare tale barriera puntando alla qualifica di due materiali di base.

2. Realizzare un dimostratore del sistema d’attuazione (Attuatore e Control Unit) e testarlo insieme alla superficie da attuare (Iron Bird). Il target è realizzare un sistema d’attuazione con criticità elevata (DAL A , una failure su 10-9 FH)

ItalSystem è responsabile della progettazione e dello sviluppo della ECU, sfruttando la sua ventennale esperienza nell’ambito dello sviluppo e della certificazione di sistemi embedded in ambito avionico.

Start typing and press Enter to search